<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://px.ads.linkedin.com/collect/?pid=1958548&amp;fmt=gif">

Fornitura energetica

Carpe Diem: come cercare con facilità il fornitore di energia più adatto alla tua azienda

BLOG-IT-fornitore-DETAIL

 

La filiera del mercato dell’Energia in Italia dopo la liberalizzazione

 

Le tappe del viaggio dell’energia dalla produzione al consumo da parte del cliente finale, prima della liberalizzazione del mercato erano tre: generazione/trasmissione, distribuzione e vendita dell’energia, ed erano sotto la responsabilità dei monopolisti statali del settore.      

A partire dal 2000 con l’introduzione del mercato libero dell’energia, in Italia è stata aperta  alle aziende private la possibilità di poter proporre la propria offerta, permettendo agli utenti di scegliere il proprio fornitore.

Questa apertura del mercato energetico ha favorito l’ingresso di nuovi operatori, in particolare nelle attività di generazione e vendita all’ingrosso. La vendita all’ingrosso la effettuano direttamente le società di produzione dell’energia. Invece della vendita al dettaglio con il cliente finale se ne occupano i fornitori

 

Troppi intermediari e poca trasparenza nel mercato energetico

 

La liberalizzazione del mercato energetico voluta dal decreto Bersani del 1999, era stata studiata e messa in atto, con lo scopo di favorire le esigenze del cliente. Si pensava che la libera concorrenza  avrebbe incitato i fornitori a migliorare la qualità dei servizi offerti. Mentre i clienti finali avrebbero beneficiato di una più ampia offerta ed un miglior rapporto qualità prezzo. Ma in realtà le conseguenze sono state diverse. In Italia oggi si contano più di 500 intermediari tra fornitori e rivenditori di energia, e la concorrenza si è spostata non più sul costo dell'energia, ma su di una serie di servizi aggiuntivi offerti dai fornitori in alcuni casi di scarsa utilità per il cliente. Nonostante la ARERA nel 2011 abbia fissato dei criteri per semplificare il "linguaggio delle bollette", spesso i costi di alcuni servizi sono nascosti, rendendo per le aziende clienti più difficile la scelta di un fornitore a cui affidarsi.  

 

Una piattaforma digitale come YEM può semplificare l'Energy management  

 

Una soluzione per semplificare questo quadro complesso, può venire dal digitale. Questa è stata l'intuizione di Nicolas Henn, fondatore di YEM una piattaforma digitale che consente alle aziende di confrontare offerte di fornitura energetica provenienti da fornitori affidabili.

Nella comunicazione che YEM fa ai suoi clienti, mette sempre in evidenza l’importanza di avere fornitori di qualità con un’esperienza rinomata nel mercato di riferimento: l’Italia. Di solito è facile “predicare bene e razzolare male”. YEM ha scelto la strada più dura. In che senso? YEM nasce nell’aprile 2019 e da quel momento lavora per cercare fornitori che garantiscano serietà e qualità sui servizi di fornitura di energia b2b in Italia.

 

YEM marketplace un ponte tra aziende e fornitori di Energia di qualità 

 

La scelta di YEM è chiara fin da subito come ha sempre precisato il suo fondatore Nicolas Henn “vogliamo solo fornitori di qualità per mettere in contatto le migliori imprese italiane con i migliori fornitori gas e power attraverso il nostro YEM marketplace. Per farlo abbiamo studiato criteri precisi. Un fornitore è considerato da YEM di qualità quando è capace di offrire diversi servizi e garanzie ai suoi clienti.” Infatti ricorda il fondatore Nicolas Henn: “Abbiamo dovuto rifiutare le offerte di molti fornitori, perché non rispettavano i nostri standard di trasparenza e qualità, per noi è importante offrire una soluzione che si distingua sul mercato, per l’eccellenza dei servizi offerti.” Per questo in collaborazione con CERVED è stato elaborato uno score che classifica l’affidabilità finanziaria dei nostri fornitori, in modo da poter presentare una scelta di fornitori con score elevato. I parametri:

  • chiarezza e trasparenza dei servizi inviati;
  • velocità e puntualità di risposta alle richieste dei clienti b2b;
  • dipendenti preparati a rispondere alle esigenze dei clienti;
  • stabilità finanziaria;
  • esperienza sul mercato;
  • copertura nazionale;
  • fatture chiare e trasparenti;
  • bollette di facile comprensione;
  • capacità a presentare delle offerte adatte ad aziende con consumi               medio-grandi di energia elettrica o di gas.

    CTA-Webinar4

    Su YEM Market place trovi undici fornitori di qualità!

Grazie a YEM marketplace, si possono selezionare i servizi più adeguati alle esigenze aziendali e poi ricevere delle offerte personalizzate da più fornitori di qualità e scegliere la più idonea.

Per ora i fornitori sono undici, tutti di rinomata qualità, come Engie Italia, Alperia e Sorgenia.  Ma La partita di YEM sul mercato italiano è solo al suo inizio, infatti il numero dei nostri partner è destinato a crescere.

Il viaggio dell’energia dalla produzione al consumo finale è diventato intricato, tante tappe quanti sono gli intermediari coinvolti. Poca trasparenza e troppe insidie. YEM marketplace sarà la bussola che ti orienta verso la scelta migliore per te.

 

 

Prova YEM marketplace e scopri tutta la lista dei fornitori di qualità. Clicca sull'immagine per preonotare una DEMO gratis e scopri come funziona!

 

YEM-landing-DEMO MARKETPLACE-1200 x 627

Della stessa categoria ti potrebbe interessare anche

“Spendere il meno possibile mantenendo la qualità” è il mantra di ogni buon buyer. La regola si applica a ogni tipologia di acquisto: materie...