<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://px.ads.linkedin.com/collect/?pid=1958548&amp;fmt=gif">
Inizio Blog Quali sono le componenti della tua bolletta energetica?

Quali sono le componenti della tua bolletta energetica?

 

l prezzo dell’energia è un tema fondamentale, ancora di più se stai valutando di portare il tuo business all’estero!

Il prezzo totale dell’elettricità e del gas è composto da tre parti

Il prezzo del gas naturale e dell’energia elettrica possono subire variazioni significative a seconda del paese. A comporlo sono tre fattori principali:
  • Materia prima: gas ed elettricità comportano oneri di produzione e costi operativi che possono risultare elevati, principalmente per ragioni infrastrutturali.
  • Costi di trasporto e gestione: la complessità alla base del trasporto e dello stoccaggio dei flussi energetici comporta costi che possono incidere sull’importo finale da pagare in bolletta.
  • Oneri fiscali: l’energia è ampiamente tassata. Ad esempio, in Francia il gas è soggetto a due imposte diverse e alla sottoscrizione del contratto è applicato il 5,5% di IVA.

Alcune voci di costo sono identiche per tutti i fornitori, ad esempio l’accesso alla rete, che ha un costo fisso. Altre voci, invece, come i costi di trasporto o gestione, sono soggette a variazioni. Un fornitore può proporre prezzi più bassi riducendo proprio questi costi! Per le aziende si notano a livello europeo variazioni significative nei costi di trasporto.


Webinar focus sui drvier estivi dei mercati energetici

 

In Europa il prezzo dell’energia elettrica varia notevolmente da un paese all’altro

Nell’Unione Europa il prezzo dell’energia elettrica è in media di 114 €/MWh, una cifra che a fronte di una domanda sempre maggiore è cresciuta del 15% in dieci anni!

Tra tutti i paesi europei, è la Svezia ad avere in ambito business il prezzo per l’energia elettrica più basso, 68 €, mentre Italia e Regno Unito espongono tariffe più elevate, oltre i 130 €/MWh. Ancora più alto è il prezzo per la Germania, che tocca i 150 €/MWh. A confronto, in Francia il prezzo rimane sotto i 100 €/MWh.

Da notare che Francia e Germania hanno tariffe ante oneri fiscali molto simili, nello specifico pari a 70 €/MWh. I valori di tassazione, che risultano più elevati in Germania, possono quindi spiegare il perché di due bollette diverse: le imposte tedesche rappresentano il 47% dell’importo finale mentre in Francia hanno un peso del 24%. Il livello di tassazione è altrettanto alto in Italia, dove il 37% del prezzo totale viene prelevato dalle casse dello Stato, mentre nel Regno Unito si attesta sul 27%, un valore relativamente basso.

 

IT-BLOG-Quali-sono-le-componenti-della-tua-bolletta-energetica-INT1


Il prezzo del gas in Europa è inferiore a quello dell’energia elettrica

In Europa il prezzo del gas è di gran lunga inferiore a quello dell’energia elettrica, pari in media a circa 36 €/MWh. E questa cifra, nel tempo, si riduce ulteriormente! Negli ultimi 10 anni, nei paesi dell’Unione Europea è calata complessivamente del 9%.

Se consideriamo come fluttuano i prezzi di paese in paese, tocca al Belgio questa volta a esporre il prezzo più basso, 28 €/MWh, seguito di misura dai paesi dell’Est europeo, come la Bulgaria e la Repubblica Ceca, dove il prezzo si attesta sui 30 €/MWh. Se da un lato nei paesi scandinavi l’energia elettrica è accessibile a prezzi competitivi, il gas dall’altro è il più caro: si parla di più di 70 €/MWh per Danimarca, Finlandia e Svezia. I maggiori paesi hanno prezzi relativamente vicini alla media: 30 €/MWh nel Regno Unito, 32 €/MWh in Italia, 37 €/MWh in Germania e 41 €/MWh in Francia.

 

IT-BLOG-Quali-sono-le-componenti-della-tua-bolletta-energetica-INT2

 

 

Condividilo su: