<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://px.ads.linkedin.com/collect/?pid=1958548&amp;fmt=gif">

Nozioni Chiave

Prezzo fisso o indicizzato?

IT-BLOG-prezzo-fisso-o-indicizzato-LIST

 

Prezzo fisso:

viene fatturato ogni MWh di energia consumato durante il periodo contrattualizzato.

Prezzo indicizzato:

ogni Mwh di energia consumato durante il periodo contrattualizzato viene fatturato a un prezzo variabile in funzione delle fluttuazioni del mercato:

  • Il prezzo aumenta con l’innalzarsi dei prezzi sul mercato
  • Il prezzo diminuisce con il calo dei prezzi sul mercato

Questa è la scelta migliore se in un determinato momento, ad esempio al rinnovo del contratto, non si vogliono correre i rischi che il prezzo fisso comporta.

Al momento della sottoscrizione il valore del tuo prezzo indicizzato corrisponde al valore di quello fisso, ma diversamente da quest’ultimo, il prezzo indicizzato nel tempo seguirà le fluttuazioni del mercato.

Il prezzo indicizzato è ancorato a un indice di riferimento del mercato. Il prezzo finale pertanto dipenderà dal tipo di indicizzazione:

  • Indice mensile: il prezzo della materia prima indicato in bolletta aria ogni mese
  • Indice annuale: il prezzo della materia prima indicato in bolletta varia ogni anno

Minore è l’indice scelto, maggiore è l’esposizione del cliente alle fluttuazioni del mercato.

 

Motion design: © YEM

Della stessa categoria ti potrebbe interessare anche

Benché complesso, l’energy management system può essere implementato all’interno della propria organizzazione aziendale senza particolari...
Al pari di una spada lucida e affilata per un valoroso condottiero, l’energy management è l’arma più potente ed efficace nelle mani di un energy...